Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Estensione visti di permanenza in Russia - Avviso ai titolari di permesso di soggiorno italiano

Data:

16/06/2020


Estensione visti di permanenza in Russia - Avviso ai titolari di permesso di soggiorno italiano

AVVISO AI TITOLARI DI PERMESSO DI SOGGIORNO ITALIANO SCADUTO TRA IL 31 GENNAIO ED IL 31 LUGLIO 2020, LA CUI VALIDITÀ È PROROGATA, EX LEGE, FINO AL 31 AGOSTO 2020:

1. nel caso di collegamenti diretti con l'Italia: non è necessario munirsi di visto di reingresso. Scrivendo all'indirizzo email visti.conmosca@esteri.it e allegando copia del proprio permesso di soggiorno italiano scaduto si può richiedere una nota di accompagnamento consolare informativa;
2. nel caso di collegamenti indiretti che prevedano l'ingresso alla frontiera esterna dell'area Schengen in uno Stato membro diverso dall'Italia: è necessario munirsi di un visto di reingresso, che sarà concesso dopo aver ricevuto il nulla osta della Questura territorialmente competente;
3. nel caso di scalo/transito in Paesi extra-Schengen, scrivendo all'indirizzo email visti.conmosca@esteri.it e allegando copia del proprio permesso di soggiorno italiano scaduto, si può richiedere una nota di accompagnamento consolare informativa.

Tali indicazioni sono applicabili a tutti i tipi di permesso di soggiorno italiano scaduti fra il 31 gennaio ed il 31 luglio 2020.

I titolari di permesso di soggiorno italiano scaduto prima del 31 gennaio 2020, per recarsi in Italia dovranno in ogni caso munirsi di visto di reingresso, che sarà concesso dopo aver ricevuto il nulla osta della Questura territorialmente competente.

ESTENSIONE VISTI DI PERMANENZA IN RUSSIA

“Con Decreto Presidenziale n. 392 del 15 giugno scorso, che ha emendato il precedente Decreto n. 274 del 18 aprile 2020, è stata prorogata fino al 15 settembre la validità dei titoli di permanenza dei soggetti legalmente presenti nella Federazione Russa alla data del 15 marzo u.s. Gli stranieri i cui documenti fossero in scadenza hanno quindi la possibilità di permanere in Russia senza necessità di rinnovare visti, permessi di residenza e altri documenti che assicurano una permanenza legale nel Paese. La durata di tali documenti è pertanto “congelata” fino al 15 settembre. Con il medesimo Decreto sono state apportate facilitazioni anche per il rilascio/rinnovo delle licenze di lavoro”.


295