Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Possibile secondo volo speciale Mosca-Roma

Data:

20/04/2020


Possibile secondo volo speciale Mosca-Roma

Cari connazionali,
come saprete, la compagnia Aeroflot ha, almeno il momento, sospeso fino al I agosto la vendita dei biglietti per i collegamenti Russia-Italia. Al fine di facilitare il rientro in Italia dei connazionali che abbiano urgenza assoluta di farlo, l’Ambasciata a Mosca e i Consolati Generali a Mosca e San Pietroburgo stanno verificando la fattibilita’ per martedi’ 28 aprile p.v.. di un secondo volo speciale diretto da Mosca SVO verso Roma FCO (e poi, ove possibile, Milano MXP) che verrebbe operato dalla compagnia aerea NEOS.
Al pari di quello organizzato il 9 aprile u.s., il volo sarebbe a pagamento con tariffa stabilita dalla compagnia aerea NEOS.

Per gli interessati al volo che devono raggiungere Mosca in aereo, si prega di verificare accuratamente i voli attivi tra la località di domicilio in Russia e la Capitale, in modo da assicurarsi un arrivo sufficientemente anticipato. Ciò in quanto, come ha mostrato l’esperienza del precedente volo, la certezza assoluta che esso abbia luogo non sarà raggiunta più di 24-36 ore prima del volo stesso. Si segnala, infatti, che nell'attuale situazione di emergenza ogni volo - sia interno che internazionale, di linea e charter - può essere cancellato con breve preavviso.

Onde permetterci di finalizzare quanto prima tale verifica, invitiamo tutti i connazionali che non avessero ancora segnalato la necessita’ di far urgentemente rientro in Italia a inviare una email ai Consolati di riferimento: sociale.mosca@esteri.it (per Mosca e relativa circoscrizione consolare) o consolare.spb@esteri.it (per San Pietroburgo e relativa circoscrizione consolare) specificando:

  • nome e cognome,
  • luogo e data di nascita,
  • Cittadinanza
  • n. di passaporto e data di scadenza,
  • (per i non russi) data di scadenza del visto russo
  • numero di telefono cellulare e indirizzo email,
  • domicilio nella Federazione Russa.

Riteniamo utile evidenziare che, ai sensi delle disposizione vigenti, e’ autorizzato il rientro in Italia solo in caso di urgenza assoluta per i cittadini italiani o gli stranieri residenti in Italia che si trovano all'estero in via temporanea (per turismo, affari o altro) o per i cittadini italiani costretti a lasciare definitivamente il Paese estero dove lavoravano o studiavano (perché, ad esempio, sono stati licenziati, hanno perso la casa, il loro corso di studi è stato definitivamente interrotto).

Si richiama altresi’ l’attenzione di tutti coloro i quali fossero interessati a rientrare in Italia su quanto illustrato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale al seguente link: https://www.esteri.it/mae/it/ministero/normativaonline/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia.html


Seguiranno aggiornamenti


282